top of page
  • Immagine del redattoreMatilde Gugole

Abbiamo partecipato alla Maker Faire Rome 2023

Aggiornamento: 5 mar

A ottobre abbiamo partecipato alla Maker Faire Rome con il Big Bang Project "FAKE - Fallimenti e inganni della visione umana", ecco come è stata questa esperienza


Dal 22 al 24 ottobre 2023 abbiamo esposto 3 cupole, parte della mostra FAKE, alla Fiera di Roma in occasione della XI edizione di Maker Faire Rome - The European Edition.


L'interno della prima delle tre cupole a illuminazione controllata

Siamo partiti il 18 ottobre da Trento alla volta di Roma con il furgone, pronti ad allestire il nostro "Big Bang Project" FAKE - Fallimenti e inganni della visione umana.

L'allestimento era composto da tre cupole ad illuminazione controllata che mostrano tre diversi aspetti della visione.


I primi due giorni sono stati dedicati al montaggio delle tre cupole, vi lasciamo qui sotto qualche scatto del nostro team al lavoro.



Dal 20 al 22 ottobre invece si è svolta la fiera vera e propria, noi eravamo posizionati nel Padiglione 6, chiamato "Research" assieme a tantissimi altri espositori interessanti. Durante questi tre giorni l'affluenza è stata altissima: moltissime scuole, ma anche tanti appassionati e famiglie, tutti affascinati dai giochi di colore e dalle illusioni nascoste sotto le cupole.


Scopriamo l'interno delle cupole


La prima delle tre cupole in esposizione era un ambiente immersivo a illuminazione controllata dove ci si può meravigliare in continuazione osservando come i cambiamenti della luce influenzino la nostra percezione dei colori. Alcuni colori delle immagini, poste su tutti i lati della cupola, scompaiono ed altri appaiono più brillanti di prima con il susseguirsi delle luci colorate. Uno spettacolo davvero affascinante che cattura l'attenzione di grandi e piccini.



Dentro la seconda delle nostre cupole è installato un prato fiorito realizzato con la stampante 3D e il taglio laser che illuminato da una luce ultravioletta ci mostra come vedono le api.

Le api infatti, a differenza dell'uomo, riescono a vedere la luce ultravioletta quindi un prato fiorito ai loro occhi appare molto diverso che a noi, date un'occhiata alla foto qui sotto 



E la terza cupola cosa nasconde?


Lo zootropio stroboscopico, che dà un illusione di movimento degli oggetti!

Che parole complicate, vediamo di fare un po' di chiarezza.

Le illusioni di movimento si ottengono nel momento in cui una sequenza di immagini statiche si sussegue ad una certa velocità. Per rendere efficace l’illusione è fondamentale anche gestire accuratamente l’illuminazione delle varie immagini.


Nel caso dello zootropio la luce è ottenuta con una lampada stroboscopica che si accende e si spegne 65 volte al secondo. In questa caso la velocità con cui ruotano le immagini deve essere sincronizzata con la frequenza della luce stroboscopica infatti l’effetto di movimento si genera solamente se, nel tempo in cui la luce è spenta, il piatto rotante si è spostato esattamente di uno spicchio, ovvero la distanza tra due oggetti uguelai ma con pose leggermente differenti.



Esperienza da ripetere!


Sono stati tre giorni fantastici. In tantissimi sono passati a vedere le nostre installazioni e chiederci informazioni e curiosità sul nostro lavoro.

Siamo davvero molto felici e soddisfatti di questo intenso weekend!


Queste tre cupole fanno parte della nostra più grande mostra FAKE, clicca qui per scoprire la mostra completa e gli altri allestimenti che abbiamo realizzato.

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


Los comentarios se han desactivado.
bottom of page